post

Olio aromatizzato fatto in casa: due ricette per te

Hai voglia di rendere i tuoi piatti assolutamente irresistibili ed originali? Il tuo alleato migliore è l’olio di oliva, il condimento dorato che regna incontrastato sulle tavole italiane, arricchendo di gusto e tante buone proprietà le nostre ricette preferite. Meglio ancora se si tratta di olio aromatizzato, ovvero impreziosito da aromi e sapori inconfondibili.

Preparare l’olio aromatizzato con le proprie mani non è affatto complicato e con pochi ingredienti potrai realizzare il tuo olio preferito da utilizzare ogni volta che vorrai. Ecco per te due semplici ricette che ti aiuteranno in questa impresa culinaria, tutto quello che dovrai procurarti è del buon olio di oliva, barattoli di vetro con chiusura ermetica (da sterilizzare facendoli bollire per 30 minuti), erbe aromatiche e spezie.

Read More

post

Come si produce l’olio di oliva? Informazioni e curiosità

Siamo abituati a vedere il nostro olio dorato direttamente sulle tavole, pronto ad insaporire e rendere gustosi i piatti più diversi, senza mai rinunciare alla delicatezza e alla genuinità. Ma come si produce l’olio di oliva? 

Come si produce l’olio di oliva: raccolta e stoccaggio

Se è vero che tutto inizia con le olive, è vero anche che di olive ce ne sono tantissime varietà, ognuna delle quali darà vita ad un olio con precise caratteristiche e particolarità. Esse variano da regione a regione anche per quanto riguarda i tempi di maturazione, che ne definiscono i tempi per la raccolta: le olive migliori da spremere, infatti, sono quelle che iniziano a maturare variando il colore della buccia, il quale diventa più scuro.

Read More

post

Olio extravergine di oliva ed olio di oliva: qual è la differenza?

L’Italia è uno dei maggiori produttori di olio, uno degli ingredienti fondamentali della dieta mediterranea, famosa in tutto il mondo proprio per le sue caratteristiche pregiate e la sua buona qualità. Eppure, spesso, si ha una scarsa cultura riguardo a questo prodotto tanto ricercato e prelibato.

In molti ad esempio si chiedono perché l’olio di oliva pizzichi, o magari quale sia la differenza tra il classico olio di oliva e l’olio extravergine di oliva, spesso confusi tra loro o addirittura considerati uguali. In realtà non è così e tutti, soprattutto noi italiani, dovremmo conoscere quale sia la differenza tra i due, in modo da scegliere l’olio migliore per le nostre dispense. Vediamo quindi di scoprirne qualcosa in più a riguardo.

La differenza tra l’olio extravergine di oliva e l’olio di oliva

Iniziamo col dire che entrambi vengono ottenuti dalle olive, ma questo sembra abbastanza ovvio, eppure, partendo dallo stesso frutto, è possibile ottenere degli oli dalle caratteristiche molto diverse, come in questo caso.

Nello specifico, per ottenere un olio extravergine di oliva è necessario spremere, solo e soltanto attraverso procedimenti meccanici, olive sane, raccolte al giusto grado di maturazione, spremute correttamente e nel minor tempo possibile dopo la loro raccolta.

Oltre a tutte queste caratteristiche, ciò che distingue l’olio extravergine di oliva è il grado di acidità, il quale non deve essere superiore allo 0.8%. Quando si parla di acidità non bisogna pensare a qualcosa che è possibile misurare attraverso il gusto, ma solo mediante un’analisi chimica.

Mentre per quanto riguarda l’olio di oliva, si tratta di un olio ottenuto da olive non proprio perfette, spremute attraverso procedimenti chimici e fisici (non meccanici) volti proprio ad eliminare i difetti chimici ed organolettici dei frutti di partenza, mescolato ad una minima quantità (non esattamente definita dalla legge) di olio vergine.

In questo caso l’olio vergine ha appunto lo scopo di conferire un minimo di colore, sapore ed odore ad un olio che altrimenti risulterebbe abbastanza piatto. Ciò che differenzia l’olio di oliva dall’olio extravergine di oliva è anche il grado di acidità, che in questo caso è non superiore all’1%. Tutto chiaro ora?

post

Perché l’olio di oliva pizzica? Te lo spieghiamo noi

Sarà sicuramente capitato anche a voi di assaggiare dell’olio di oliva novello e notare un leggero pizzicore alla gola, magari accompagnato da un sapore amarognolo. In molti credono erroneamente che si tratti di difetti legati all’olio in questione, in realtà non è affatto così, si tratta piuttosto di preziose caratteristiche che ci aiutano a distinguere un buon olio extravergine di oliva da uno di dubbia qualità.

A tutto ciò si accompagna anche una fuorviante pubblicità impostata dagli slogan commerciali, secondo i quali l’olio di oliva sarebbe addirittura troppo pesante da utilizzare come condimento principale dei nostri piatti: niente di più falso. Ma perché l’olio di oliva pizzica? Vediamo di capirne il motivo.

Perché l’olio di oliva pizzica: qualità e caratteristiche

Read More

post

L’olio di palma fa male? Tutto quello che dovreste sapere

E’ già da un po’ di tempo che pubblicità ed articoli sul web non fanno altro che parlare dell’olio di palma e delle sue proprietà: secondo alcuni rappresenterebbe un pericolo serio per la nostra salute, per altri invece non è poi così dannoso se paragonato ad altre sostanze utilizzate nell’industria alimentare. Ma qual è la verità? L’olio di palma fa male oppure no?

Iniziamo col dire che l’olio di palma è un grasso vegetale ottenuto dalla spremitura del frutto della palma da olio, e più esattamente dalla spremitura della polpa di questi frutti piccoli e tondeggianti. La palma da olio è una pianta originaria dell’Africa, ma oggi è ampiamente coltivata anche in Indonesia e Malesia, ovvero nelle zone umide del pianeta, e l’olio da essa ottenuto è presente in tantissimi prodotti alimentari oltre che nei cosmetici.

Perché viene utilizzato l’olio di palma?

Read More

post

Olio di oliva: benefici e proprietà

Uno degli ingredienti che non può mancare nelle dispense degli italiani è il buon olio di oliva, un pregiato liquido color oro capace di rendere ogni ricetta un vero e proprio trionfo di sapore e di salute, soprattutto se di buona qualità. A differenza degli altri oli, che vengono estratti dai semi, l’olio di oliva viene ottenuto dalla spremitura delle olive, e quindi direttamente dal frutto della pianta, ovvero l’ulivo.

Dall’olio di oliva classico, prodotto con olive da caduta, si distingue l’olio extravergine di oliva, realizzato con la spremitura di olive di prima raccolta, capace di mantenere intatte tutte le sue qualità organiche e nutrizionali. L’olio di oliva, infatti, oltre ad essere uno dei condimenti per eccellenza, è anche una grandissima fonte di benefici e proprietà. Vediamo esattamente quali.

Read More